GENITORI SEPARATI

Ponte Creepy

Se la separazione rappresenta sempre un evento delicato e doloroso, la presenza di figli amplifica i vissuti di dolore degli adulti e spesso li estremizza, per la responsabilità che sentono di avere nei loro riguardi. Nel momento in cui ci si separa, come coniugi, si è infatti chiamati a rimanere legati come genitori, alleati e in dialogo per tutto quanto comporta la crescita dei figli, le scelte educative, l’organizzazione della vita che seguirà alla separazione…

In tale caso, la Mediazione Familiare può offrire un aiuto prezioso -affiancandosi e non sostituendo il percorso legale- perchè consente ai due genitori in via di separazione di vivere da protagonisti il percorso di definizione degli accordi di vita che riguardano i figli, senza delegare a legali o giudici la precisazione delle forme di contatto e relazione e soprattutto sviluppando attenzioni di natura psicologica ed educativa nella gestione degli aspetti della quotidianità separata. La possibilità di sperimentare fiducia, come genitori, oltre che comprensione e riconoscimento reciproco, rappresenta infatti un’importante esperienza per i genitori in via di separazione, che evita di farli scivolare nelle maglie del conflitto e della contrapposizione, che spesso rappresenta una forma esasperata di reazione a eventi vissuti come distruttivi e disperanti. 

Accompagnare e sostenere i genitori, in quanto tali, nella delicata fase della riorganizzazione della vita e dei legami in conseguenza alla separazione o divorzio, rappresenta quindi un’occasione preziosa che previene l’esasperazione e l’escalation del conflitto e consente ad entrambi di sperimentare come sia possibile proseguire ad occuparsi insieme, al meglio, dei propri figli, nonostante la condizione di separazione